Le spedizioni riprenderanno regolarmente lunedì 28 agosto

Spedizione in tutta Europa

Detroit style Pizza : la ricetta originale

Una delle ricette più interessanti del panorama internazionale, un crossover tra lo sfincione palermitano e la pizza al trancio milanese. Di cosa sto parlando? Ma della Detroit style Pizza naturalmente!

Ricetta di

 Rudy 
del
 8 Novembre
Detroit style Pizza
PREPARAZIONE
45 minuti
COTTURA
15 minuti
LIEVITAZIONE
6 ore
PORZIONI
2 teglie 35×25 (10″x14″) o 4 25×20 (10″x8″)
DIFFICOLTÀ
Facile

La Detroit style è una delle pizze più interessanti del panorama internazionale, un crossover tra lo sfincione palermitano e la pizza al trancio milanese made in U.S.A.

​​

Ai più distratti potrà sembrare banale, ma, come vedremo di seguito, invertire gli ingredienti della farcitura e utilizzare una salsa invece del pomodoro crudo stravolge completamente aspetto, gusto e consistenza rendendo la Detroit una pizza con un livello di godimento altissimo.

 

Ma bando alle ciance e vediamo di cosa hai bisogno e come procedere.

Ingredienti

Per l’impasto

 

Per la farcitura

Accessori consigliati

 

1-La sua teglia

Non provare nemmeno a preparare la Detroit nelle classiche teglie con il bordo da 2 o 3 cm. Oltre ad ottenere un risultato deludente impiegheresti ore a ripulire il tuo forno dal disastro.

 

La leggenda narra (ma è in realtà tutto vero e documentato da vecchie fotografie) che l’impasto della Detroit veniva steso in piccole vasche in acciaio blu usate dalle aziende automobilistiche per i ricambi. La particolarità di queste teglie era di avere bordi svasati e molto alti che permettevano di contenere l’abbondante farcitura e offrire una cottura perfetta anche dei bordi.

 

Noi di Giochi di Gusto ce le siamo fatti realizzare da un’azienda locale “copiando” esattamente misure e materiali delle originali made in U.S.A. usate negli anni ’70.

 

2-Il formaggio

 

Normalmente per la Detroit si dovrebbero utilizzare 2/3 di formaggio Brick del Wisconsin e 1/3 di formaggio per pizza (quello a filone per intenderci). C’è la possibilità che non tu non riesca a reperire questi formaggi ma non disperare. Un buon sostituto del Mattone del Wisconsin potrebbe essere il Ceddar oppure la scamorza dolce o ancora la provola fresca.

Il trucco sta tutto nel non utilizzare formaggi che rilascino il loro siero e che non siano troppo sapidi.

 

3-La salsa

Densa, concentrata, ricca, protagonista ma non invadente. Queste sono le caratteristiche della salsa nella Detroit. E naturalmente ti spiego come farne una versione semplice ma incredibilmente goduriosa.

 

Nel caso preferissi seguire la guida guardando anche la videoricetta, per puro caso ne ho girata una sul nostro canale. Te la metto qui sotto:

 

LE ISTRUZIONI DELLA DETROIT STYLE PIZZA

 

Detroit style Pizza

 

Preparerai 2 pizze da 35x25cm oppure 4 da 25×20

 

IMPASTAMENTO

Partiamo subito con la preparazione dell’impasto della Detroit style Pizza.

  • Inizia versando tutta la farina in una ciotola abbastanza capiente da contenerne circa il triplo.
    Per semplicità dividi l’acqua in 2 caraffe, una riempita con 450g e l’altra con 75g e miscela lievito e malto in quella con il maggiore contenuto.
  • Crea il classico “vulcano” al centro della farina e inserisci il mix di lievito acqua e malto precedentemente preparato.
    Parti quindi a miscelare gli ingredienti usando un cucchiaio, presta particolare attenzione ai grumi, che naturalmente dovranno essere del tutto assenti e continua ad impastare finché tutto sarà perfettamente amalgamato.
  • Procedi quindi alla manipolazione dell’impasto (eh sì è giunta l’ora di mettere le mani in pasta), aggiungi la restante acqua in piccole dosi e solo quando quella precedentemente inserita risulta ben assorbita.
    Affinché tutti gli elementi vengano miscelati nel modo migliore, il metodo più semplice è far ruotare la ciotola con una mano, mentre con l’altra porti l’impasto verso il centro, senza mai fermarti. Questo serve a formare quanta più maglia glutinica possibile.
  • Prima di aggiungere l’ultima parte di acqua , inserisci il sale insieme ad un goccio d’acqua, per facilitarne l’assorbimento, e continua ad impastare come descritto nel punto precedente.
    Potrebbe essere necessario alternare pause di circa 10 minuti a manipolazione per permettere alla farina di assorbire completamente l’acqua.
  • Una volta ottenuto un panetto liscio e non appiccicoso puoi mettere l’impasto a riposo.
    Lascia “rilassare” la massa per 30 minuti nella ciotola coperta dalla pellicola per alimenti.
  • Quindi porta l’impasto sulla spianatoia, dividilo in 2 parti da 640g per le teglie 35×25 oppure 4 parti da 320g per le 25×20 ed effettua un giro di pieghe molto delicate in modo da dare ai panetti una forma tonda.

 

PRIMA LIEVITAZIONE (PUNTATA)

  • Dopo aver formato dei bei panetti di forma ovale ungili per bene, inseriscili nei contenitori per la lievitazione da 3 lt e chiudi con il loro coperchio ermetico.
  • Mettili quindi a riposare a temperatura ambiente (20-22°C) per 2 ore circa in modo che raddoppino di volume. La forma rettangolare e la trasparenza dei recipienti non sono aspetti trascurabili, ti aiuteranno enormemente ad avere un riferimento visivo certo di quanto l’impasto stia crescendo e ti faciliteranno nella fase successiva, la stesura.

 

STESURA E SECONDA LIEVITAZIONE

Una volta raddoppiati, i tuoi panetti sono pronti per essere stesi.

  • Passa sia la superficie che i bordi delle teglie con abbondante olio.
  • Spolvera il piano di lavoro con pochissima semola e rovescia il contenitore in modo che il panetto si adagi sul piano.
  • Dagli una forma rettangolare aiutandoti con i polpastrelli cercando di “copiare” la forma della teglia in cui dovrà essere inserito.
  • Una volta che ogni impasto steso avrà raggiunto circa i 2/3 delle dimensioni delle teglie, adagialo al loro interno, copri con la pellicola trasparente avendo cura che non tocchi l’impasto e lascia lievitare per circa un’ora a 24-25°C (il forno con la luce accesa dovrebbe raggiungere la temperatura necessaria).

 

TERZA LIEVITAZIONE

Trascorsa l’ora di “riposo” non ti resta che vestire le teglie.

  • Premi delicatamente sull’impasto per allargarlo, sistema perfettamente bordi e angoli e copri nuovamente con la pellicola trasparente.
  • Lascia lievitare per altre 2 ore a 24-25°C.

 

LA FARCITURA DELLA DETROIT STYLE PIZZA

  • Grattuggia tutto il formaggio in modo da poter essere steso come estrema facilità su tutta la superficie della teglia
  • Fai soffriggere l’aglio tritato grossolanamente con abbondante olio EVO.
  • Unisci al soffritto la passata di pomodoro, l’origano ed il sale lasciando cuocere la salsa finché sarà abbastanza densa che, passando il cucchiaio nella padella, si scopra il fondo senza che la salsa si ricomponga.

 

Pizza Detroit Style: la farcitura

 

COTTURA

Ci siamo, è arrivato il momento di infornare e veder ripagati tutti i tuoi sforzi.

  • Preriscalda il forno al massimo (270-250°C) e posiziona la griglia sulla slitta più vicina al fondo oppure inserisci la pietra refrattaria proprio sul fondo del forno.
  • Cospargi ogni teglia con 350g di formaggio facendo attenzione di distribuirlo in modo omogeneo e inforna per 7-8 minuti.
  • Passati primi minuti di cottura abbassa la temperatura a 200°C e lascia cuocere per altri 7-8 minuti
  • Quindi sforna la tua Detroit style Pizza, toglila ancora fumante dalla teglia (non farai alcuna fatica) e riponila su una griglia rialzata in modo che la condensa non “ammorbidisca” il fondo dorato e diventi croccantissimo.
  • Finisci con la salsa che hai preparato in precedenza disponendola come più ti piace, completa con un filo di olio EVO ed il basilico più profumato che ha a disposizione.
  • Taglia in 6 parti uguali e servi ai tuoi ospiti. Attenzione perchè i 4 angoli saranno i più ambiti per via della crosticina di formaggio croccante che si sarà formata.

 

Detroit style Pizza

 

CONCLUDENDO

Sono sicuro che rimarrai piacevolmente sorpresa/o provando questa pizza un po’ fuori dagli schemi. Io ne sono follemente innamorato e spero conquisti anche te.

 

Se hai qualsiasi domanda o curiosità da approfondire sull’articolo appena letto scrivimi un messaggio su Instagram => cliccando qui

 

…ed ora impasta, divertiti e gusta!

 

Rudy

Ingredienti

Per l’impasto

 

Per la farcitura

Accessori consigliati

 

Navigazione rapida

Iscriviti alla newsletter per scoprire i segreti della pizza fatta in casa! ​

Riceverai articoli esclusivi direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Inserisci la tua e-mail qui sotto e ti contatteremo appena il prodotto sarà disponibile.

Registrati

Accedi

Ho un regalo per te

Iscriviti alla newsletter e ottieni subito il 10% di sconto* sul tuo primo ordine.

*offerta soggetta a condizioni